Ricerca di

Talk Exchange

Money Mindset Coach Julia: “Per me, il denaro significa opportunità”.

byInsa Schniedermeier
diInsa Schniedermeier
Insa Schniedermeier
Group 7 Articolo, 4 minuti di lettura

Qual è il suo atteggiamento nei confronti del denaro? Julia Suciu-Drotleff è un coach e la fondatrice di High Valyou. Nel suo lavoro, aiuta i clienti a identificare le relazioni tossiche con le loro finanze e a sviluppare un rapporto sano con il denaro e gli investimenti. Abbiamo parlato con lei del suo lavoro e della sua missione.

Cara Julia, sei un coach indipendente e nei tuoi workshop “Money Mindset” aiuti altre persone a modificare le loro convinzioni riguardo il denaro. Come sei arrivata a fare questo?

Prima di tutto, grazie per avermi invitato a questa intervista. L’idea dei workshop “Money Mindset” è stata una sorpresa anche per me, perché il denaro non è mai stato una priorità per me prima. Come coach, mi occupo principalmente dei temi della mente, dell’intelligenza emotiva e del subconscio. Aiuto le persone a risolvere i blocchi e le paure profonde, in modo che si sentano di nuovo più libere e più vive. Prima della mia formazione come coach, ho studiato economia ed ero piuttosto critica riguardo il denaro.

Durante i miei studi ho associato il denaro all’avidità e alla superficialità. Di conseguenza, per me – come per molti altri – aveva una connotazione piuttosto negativa. Ma quello che ho veramente capito è che il denaro scatena in noi anche una reazione emotiva basata sulle nostre convinzioni. E queste convinzioni subconsce determinano le nostre azioni e in definitiva quello che pensiamo di meritare. Poi ho avuto una sorta di piccolo momento di illuminazione in cui sono stata in grado di liberarmi da molte vecchie credenze. Fare un workshop sull’argomento è stata la conclusione logica per me e allo stesso tempo una decisione molto intuitiva.

Qualse significato ha per te il denaro?

Il denaro significa opportunità per me. È un mezzo di scambio che apre molte possibilità. Posso usarlo per raggiungere gli obiettivi per me più rilevanti e generare un cambiamento positivo. Mentre prima rifiutavo il denaro, ora vedo il suo immenso potenziale.

È molto importante per me che noi, come società, espandiamo la nostra coscienza nei prossimi decenni per capire meglio e risolvere i problemi della mente. Ho avuto delle esperienze molto profonde in questo campo e quindi so che tutto è possibile. Se, come società, concentriamo il denaro sulle aree che vogliamo sviluppare ulteriormente, allora sperimenteremo presto uno o anche due miglioramenti estremamente significativi, sia a livello individuale che globale.

Ma per tornare alla mia situazione personale per un momento: Il denaro, a livello individuale, significa libertà per me – la libertà di vivere nel modo in cui mi sembra migliore e di lavorare sulle cose che considero significative.

Il denaro significa opportunità per me. È un mezzo di scambio che apre molte possibilità. Posso usarlo per raggiungere gli obiettivi per me più rilevanti e generare un cambiamento positivo. Mentre prima rifiutavo il denaro, ora vedo il suo immenso potenziale.

Quali sono i temi e gli schemi che si ripetono con i partecipanti: All’interno dei vostri workshop Money Mindset?

Domanda affascinante. Il rapporto tra ogni singola persona e il denaro è diverso per ognuno. Alcuni guadagnano molto denaro, ma hanno difficoltà a gestirlo consapevolmente e a investirlo correttamente. Altri hanno difficoltà a guadagnare denaro. Altri ancora hanno la solida convinzione di poter guadagnare solo con il duro lavoro e non si permettono di seguire le loro passioni. Ciò che è comune a tutti i problemi riguardanti il denaro è sempre la “mancanza”.

La parola chiave è: “non abbastanza”. O non ci sono abbastanza soldi o “non sono abbastanza bravo/intelligente/lavoratore” o il mio lavoro non è “abbastanza buono/professionale”. Come si può facilmente vedere, questo non è altro che un modo di pensare che è focalizzato sulle mancanze. Alla fine, non ha tanto a che fare con il tema del denaro in sé, ma più con la propria visione di sé stessi e del mondo.

Quello che devo dire, però, è che i partecipanti ai miei workshop sono già molto consapevoli di questo e si sono già interrogati molto. Io poi li spingo a credere davvero in sé stessi e a compiere i passi successivi.

Per ottenere denaro, per accumularlo, spesso agiamo in modo opportunistico ed egoista e sfruttiamo eccessivamente le risorse della terra e noi stessi. Il risultato: un clima in uno stato difficile, risorse in diminuzione e un numero crescente di burnout, depressione e malattie croniche. Ci rende il denaro, per caso, persone peggiori?

Per dirla in poche parole: “Il denaro viaggia alla tua stessa velocità”. Non dobbiamo dimenticare che il nostro attuale sistema monetario ed economico è creato da noi. Naturalmente ci sono connessioni tra clima, denaro, economia e salute. Ma il denaro non è affatto la radice. Il sistema attuale, di natura capitalistica e focalizzato sui consumi, è stato creato da noi e di conseguenza riflette le nostre convinzioni come società. Il denaro è semplicemente uno specchio delle nostre idee. Quando proviamo paura a causa di credenze negative, diventiamo avari e competitivi perché proiettiamo il nostro stato di mancanza su tutto e tutti.

Naturalmente, tale pensiero produce risultati non desiderabili, perché è tutt’altro che costruttivo. Ma noi non siamo le vittime del sistema, siamo i creatori. E se scegliamo l’amore, la cooperazione e l’integrità, cosa che molte persone già fanno, allora possiamo usare il nostro denaro esattamente per gli stessi obiettivi.

Il denaro, in tale caso, diventa uno strumento meraviglioso che genera una grande quantità di benefici. Ci sono così tante idee positive che stanno emergendo in questo momento: sostenibilità, commercio equo e solidale, vegetarismo, emancipazione femminile, miglior coscienza. Questi temi stanno diventando sempre più rilevanti. Vedo un miglioramento negli ultimi anni. Stiamo iniziando a mettere insieme empatia e strategia – il risultato non può che essere brillante.

Il sistema non esiste senza di noi. È solo che non siamo ancora consapevoli di tutte le interrelazioni nella società nel suo insieme e quindi non siamo ancora riusciti a realizzare un sistema ottimale. Tuttavia, molte persone stanno cominciando a capire che siamo tutti ugualmente responsabili delle esperienze che creiamo ogni giorno.

È quello che ci fa stare male alla lunga più il risultato del sistema capitalista invece che di un problema individuale nei confronti del denaro?

Il sistema capitalista può plasmarci solo se glielo permettiamo. Se viviamo lasciandoci influenzare dalle circostanze, il capitalismo può farci ammalare. Ma perché dovremmo farlo? Possiamo mettere in discussione le vecchie credenze materialiste e staccarci da esse. Possiamo mantenere gli aspetti positivi del capitalismo, come l’efficienza e la ricchezza, e capire gli aspetti negativi, come lo sfruttamento e la disuguaglianza, alla radice e risolverli gradualmente.

Il sistema non esiste senza di noi. È solo che non siamo ancora consapevoli di tutte le interrelazioni nella società nel suo insieme e quindi non siamo ancora riusciti a realizzare un sistema ottimale. Tuttavia, molte persone stanno cominciando a capire che siamo tutti ugualmente responsabili delle esperienze che creiamo ogni giorno.

È importante non pensare in modo troppo categorico, ma rimanere curiosi e cercare soluzioni reali senza perdersi in colpe. Abbiamo un enorme potenziale come umanità ed è tutt’altro che esaurito. Sono sicuro che realizzeremo altre idee rivoluzionarie.

Come possiamo trovare un modo sano di trattare il denaro?

Ci sono esercizi molto pratici che possiamo usare per cambiare il nostro subconscio – meno paura, più amore. È molto semplice se lo si fa con costanza. Sperimento regolarmente grandi miglioramenti attraverso: affermazioni, visualizzazioni, meditazione, ecc. Non l’avrei mai pensato prima, quanto siano importanti l’amor proprio e l’intelligenza emotiva nel contesto del denaro. Ma migliore è la nostra autostima e consapevolezza, migliore è la nostra visione della situazione finanziaria personale.

Quando crediamo in noi stessi, riusciamo a liberare il nostro genio e vivere pienamente. Le azioni compensatorie cadono e possiamo pensare in modo consapevole e costruttivo. Di conseguenza, riconosciamo anche i potenziali problemi finanziari e possiamo trovare fin da subito delle soluzioni. Molte persone evitano l’argomento del denaro perché scatena in loro profonde paure di fallimento. Fanno dipendere la loro autostima dalla propria attuale situazione economica. E, naturalmente, è poi difficile trovare una soluzione al problema. Una persona che ha davvero un rapporto sano con sé stessa ed è emotivamente equilibrata non si rende così dipendente dal denaro e può quindi gestirlo razionalmente. Inoltre, una sana autostima porta ad essere in grado di difendere i nostri bisogni in modo pacifico e di stabilire chiari limiti.

In sintesi, direi:

Osserva le tue paure e affrontale. Tu sei infinitamente prezioso e meriti di vivere pienamente, permetti a te stesso di immaginare un futuro positivo dove il denaro è un dato di fatto e poi trattati di conseguenza!

Grazie per l’appassionante conversazione, cara Julia!

***
Dichiarazione di non responsabilità: Alpian ha presentato una richiesta per la piena licenza bancaria all’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).Il contenuto di questa pubblicazione è a solo scopo d’informazione. Pertanto quest’ultima non è da interpretarsi come consulenza legale, fiscale, d’investimento, finanziaria o di altro genere.

Group 7 Articolo, 4 minuti di lettura
Circa l'autore
Insa Schniedermeier
Insa Schniedermeier

Insa è una content strategist, una giornalista e un'insegnante di yoga che vive a Berlino. Provenendo da un background aziendale, Insa ha deciso di diventare una scrittrice e blogger 5 anni fa. Da allora ha scritto per molte riviste come Business Punk, VICE, Fit For Fun, enorm e altre.