fbpx
La Masterclass
it
Facade of a building - The future of the industry is Proptech!
Il Real Estate è solitamente paragonato a un’industria grande, lenta e tradizionale, spesso riluttante ad adottare nuove innovazioni.

Nel loro rapporto “Environmental Sustainability Principles for the Real Estate Industry“, il World Economic Forum afferma che il settore immobiliare consuma oltre il 40% dell’energia globale ogni anno, che gli edifici generano il 20% delle emissioni globali di gas serra e utilizzano circa il 40% delle materie prime. L’industria è anche responsabile di altri impatti ambientali, come la produzione di rifiuti, l’inquinamento, l’uso di acqua e il consumo di altre risorse naturali.

Afferma che ci sono opportunità di abbracciare la nuova tecnologia e l’innovazione per soddisfare gli obiettivi ambientali e migliorare le prestazioni aziendali. In ogni settore, la tecnologia ha un ruolo chiave da giocare nella sostenibilità e stiamo vedendo sempre più iniziative digitali che incoraggiano le persone ad abbandonare le alternative fisiche e dispendiose.

Che cos’è PropTech?

PropTech è un approccio innovativo al settore immobiliare in cui la tecnologia ottimizza il modo in cui le persone ricercano, affittano, comprano, vendono e gestiscono una proprietà. La tecnologia intersettoriale avvantaggia tutte le parti coinvolte – sviluppatori, investitori e società di gestione immobiliare – rendendola una parola d’ordine recente nel settore immobiliare commerciale. Le startup immobiliari PropTech sono tutte quelle che stanno cercando di rendere l’industria immobiliare migliore, più efficiente e più facile da navigare per tutte le parti coinvolte. L’ascesa di questa industria considera la necessità di un cambiamento tecnologico e mentale richiesto al settore immobiliare per affrontare i disagi dei suoi consumatori.

Il World Economic Forum afferma che il settore immobiliare consuma oltre il 40% dell’energia globale ogni anno, che gli edifici generano il 20% delle emissioni globali di gas serra e utilizzano circa il 40% delle materie prime.

Diversi tipi di PropTech

Tecnologia della costruzione

La ConTech è destinata a crescere nel 2021 con una forte attenzione alla tecnologia che consente metodi di costruzione sostenibili. Gemelli digitali, droni, realtà virtuale, realtà aumentata e robotica sono tra le ultime innovazioni tecnologiche che sono entrate nello spazio delle costruzioni nell’ultimo decennio.

Edifici intelligenti e IoT

L’ambito dello Smart Building è molto ampio e copre vari oggetti, dalle finestre o dagli ascensori alla ricarica dei veicoli. L’efficienza è diventata un sinonimo di sostenibilità, quindi i termini sono usati quasi in modo intercambiabile.

“La gestione delle risorse e degli spazi condivisi sarà la chiave della città di domani. Una città che dovrà essere resiliente e sostenibile”, dice Christophe Haldi, CEO e fondatore della startup svizzera PropTech eeproperty.”

Oggi il 55% della popolazione mondiale vive in città. Secondo l’ONU, questa cifra dovrebbe salire a quasi il 70% entro il 2050. Se a questo si aggiunge la questione del cambiamento climatico e della transizione energetica, è chiaro che consentire un accesso controllato, trasparente e facile a queste risorse, semplificandone la gestione e l’uso, deve essere il nostro contributo per un futuro prospero e per la vita della comunità.”

Uffici flessibili

Anche gli aspetti dell’innovazione industriale, come gli uffici flessibili, aiutano nella corsa alla sostenibilità. Secondo il co-fondatore di Knotel Edward Shenderovich, “il flex è il nuovo verde”.

Spiega che gli immobili commerciali possono diventare più verdi attraverso spazi di lavoro flessibili. Generalmente, quando le aziende firmano contratti di locazione tradizionali a lungo termine, spesso ottengono troppo spazio. Di conseguenza, sono bloccate con spazi inutilizzati – un grande spreco di risorse – che hanno ancora bisogno di essere mantenuti con l’illuminazione, il riscaldamento, il raffreddamento e altre caratteristiche che consumano energia.

Oggi il 55% della popolazione mondiale vive in città. Secondo l’ONU, questa cifra dovrebbe salire a quasi il 70% entro il 2050.

Proptech in Svizzera

Secondo l’associazione PropTech Switzerland, la Svizzera ha circa 130 aziende PropTech verificate registrate nel 2021. Circa il 47% delle aziende PropTech verificate ha sede nel cantone di Zurigo.

Sebbene abbia sede a Pully, nella Svizzera francese, eeproperty non fa eccezione quando si tratta di affrontare le stesse sfide delle sue controparti di lingua tedesca.

Christophe Haldi aggiunge: “All’inizio, la parte più difficile era semplicemente far conoscere e accettare le nostre competenze dal settore immobiliare. Abbiamo fatto molta strada da allora e i nostri clienti sono consapevoli del valore aggiunto che portiamo ai loro beni.

Alcuni, di fronte a una mancanza di conoscenze in materia o confusi dal numero di attori, si chiedono ancora in quali proporzioni sia saggio investire in tali prodotti, come ad esempio con la nostra soluzione per la ricarica dei veicoli elettrici (EV) negli edifici in affitto. Tuttavia, il mercato automobilistico è anche in transizione, e abbiamo visto un aumento annuale di oltre il 300% nell’acquisto di EV da parte degli inquilini degli edifici che attrezziamo. Non solo gli edifici guadagnano in efficienza di gestione, ma anche in attrattività e rendimento. Siamo fiduciosi per il futuro. Il settore è in piena espansione (crescita media delle entrate del 68% secondo Agefi).

Nota: Questo articolo fa parte di una serie di pubblicazioni che offre al pubblico alternative sostenibili per migliorare il nostro ambiente, la nostra società e il mondo in cui viviamo.

Fin dalla sua nascita, la sostenibilità è al centro della visione di Alpian per un mondo migliore, e abbiamo fatto dei passi per diventare parte della soluzione. Come organizzazione, ci siamo impegnati ad operare in modo sostenibile aderendo ai più alti standard globali. Per esempio, abbiamo intessuto forme tangibili e significative di riduzione del carbonio nell’esperienza Alpian come mezzo per contribuire positivamente all’ambiente.

Rimanete sintonizzati per ulteriori aggiornamenti su questo fronte.

***

Dichiarazione di non responsabilità:
Alpian lancerà i suoi prodotti e servizi poco dopo l’entrata in vigore della sua licenza bancaria e sarà disponibile al pubblico nel terzo trimestre del 2022.
Il contenuto di qualsiasi pubblicazione su questo sito web è solo a scopo informativo.

L'autore

Roman ha conseguito un master in economia presso l’Università di San Gallo HSG. È un esperto stratega di marca e di marketing e si definisce un “pazzo-creativo-pensiero”. Ha iniziato la sua carriera presso l’”Istituto IFJ per giovani imprenditori / Venturelab.ch” come Senior Project Manager prima di fondare Suxedoo.ch. In seguito è entrato in Google come responsabile dei programmi per il marketing del marchio del datore di lavoro in EMEA. Nel 2018 è stato assunto da Lime, il gigante degli scooter con sede negli Stati Uniti, per sostenere il lancio del primo mercato europeo dell’azienda, la Svizzera, dopodiché ha guidato gli sforzi di Lime per il marketing e il marchio EMEA prima di entrare a far parte di Alpian. Roman ama talmente tanto le escursioni che nel 2009 ha percorso 2300 km sul Cammino di Santiago con il suo cane Nelson. Ha camminato da San Gallo a Santiago de Compostela, nella Spagna occidentale.

This website uses cookies to improve your experience.